L’Augmented Reality sta finalmente prendendo piede grazie ad App come Pokémon GO, mentre la Virtual Reality è a tutti gli effetti ancora agli albori, ma già si parla di Mixed Reality company website. Dunque, quale fantastica realtà possiamo immaginarci?

Partendo dalle basi, con la Virtual Reality intendiamo una simulazione realistica ed immersiva in un ambiente tridimensionale, creato usando software e hardware dedicati e controllati dai movimenti del corpo.

Essa permette di sperimentare un mondo che non ha una forma fisica. I device inoltre permettono la visione immersiva di video 360°.

Con l’Augmented Reality invece arricchiamo oggetti, immagini o panorami di vita reale. Un semplice esempio riguarda i Marker che si trovano nei prodotti o nei giornali, e che possono essere inquadrati e riproducono digitalmente in “sovraimpressione” un contenuto extra.

Con Mixed Reality (MR) – a volte indicato come realtà ibrida – s’intende la fusione di elementi  virtuali con ambienti reali in cui gli oggetti fisici e digitali coesistono, e la caratteristica principale è che questi sono in grado di reagire tra loro in tempo reale.

La Mixed Reality è dunque una sovrapposizione di contenuti tra reale e virtuale, di immagini di tipo olografiche di alta qualità e in movimento nel mondo reale, interagendo con esso.

Microsoft HoloLens sembra ad oggi esser il punto di riferimento di questa tecnologia, in grado di ricreare una realtà mista, in cui un utente può navigare attraverso il mondo reale con uso di oggetti virtuali ed effettuare esperienza di vita reale come il concetto di profondità.

Di tutte le nuove realtà digitali, la MR è ancora la più lontana dalla diffusione. Gli esempi sono pochi, ma alcuni davvero sbalorditivi, come quello della “balena nella palestra” creato dall’azienda @Magic Leap, che ha fatto il giro dei Social Media assicurando l’effetto WOW!

Microsoft HoloLens Studio Demo.